Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2010

P.S. Ricordarsi di vivere (capitolo IV)

Nei giorni seguenti andò nel club e si comportò in modo davvero impeccabile, ormai era diventato la star del locale, con grande soddisfazione da parte di Viktor e grande odio da parte di Cindy.

Con Rosalie era riuscito a fare amicizia, in fondo lei era un fiore in mezzo al letame, era come una boccata di aria fresca. Gli piaceva ballare con lei, parlare dopo il lavoro, si erano scambiati anche i numeri di telefono e spesso si telefonavano. Viktor approvava l’amicizia con quella ragazza per la quale aveva un debole.

Erano ormai tre settimane che Erast non andava più a letto con sconosciuti, ma non gli mancava per niente fare sesso, invece gli mancava un’altra cosa che non riusciva a procurarsi e spesso gli causava quei maledetti sbalzi di umore o si sentiva addirittura depresso.

Cercava di assumere altre sostanze sostitutive, ma non avevano lo stesso effetto e anzi, alcuni miscugli che ingurgitava erano persino più pericolosi della droga.

Viktor si rese conto di un certo nervosismo da par…